COMPENSAZIONE DEI CREDITI FISCALI

Disciplina della compensazione dei crediti fiscali modificata dal D.L. 124/2019

Tra le novità contenute all′interno del decreto fiscale (D.L. 124/2019), prendiamo in oggetto il tema delle compensazioni dei crediti IRPEF, IRES, IRAP .  

I crediti maturati nell′ambito delle imposte dirette con importo inferiore ad € 5.000 potranno continuare ad essere compensati liberamente a partire dal 1° gennaio dell′anno successivo all′anno in cui è sorto il credito, senza necessità di apposizione del visto di conformità in dichiarazione e senza necessità di anticipare la presentazione della dichiarazione. 

Per quanto riguarda i crediti di importo superiore ad € 5.000, viene previsto che possano essere utilizzati in compensazione esclusivamente a partire dal 10° giorno successivo a quello della presentazione della dichiarazione.  

Tra le disposizioni normative vi è inoltre l′obbligo per i contribuenti di presentare il modello F24 con compensazioni tramite i canali Entratel/Fisconline 

Le motivazioni del Legislatore relative alle modifiche apportate si riferiscono ad una attività di controllo preventiva che può essere svolta dall′Agenzia delle Entrate, in relazione all′effettiva esistenza dei crediti imputati a compensazione. 

Il decreto fiscale prevede sanzioni in caso di utilizzo di crediti inesistenti. 

Tale regime sanzionatorio entrerà in vigore a partire da marzo 2020.